domenica 15 dicembre 2013

Cena con delitto ( musicale)

Venerdi sera c'è stata la cena aziendale natalizia. Rispetto a quella dell'anno scorso l'organizzazione ha fatto notevoli passi avanti, segnalo i due più significativi. Quest'anno niente tavoli rotondi da otto invitati, con i posti assegnati dall'ufficio risorse umane: una combinazione assurda dove venivano costretti a cenare vicini otto individui che più diversi e sconosciuti fra loro non era possibile ( con il lodevole intento di far socializzare tutti, in realtà il risultato era sconfortante..). Per dire, io l'anno scorso sono capitata tra il responsabile della Ricerca e Sviluppo che ci ha deliziato per mezz'ora sulla sua prima invenzione ( che risale al 1977) , il "dissipatore di calore",una roba che nessuno sa cos'è anche se paghiamo l'ufficio brevetti da 35 anni. Dall'altra parte avevo un tizio mai visto prima che ci ha tediato per tutta la sera con i suoi problemi di pressione alta e di colesterolo, riportando per filo e per segno gli ultimi valori dei suoi esami del sangue..
Quest'anno hanno scelto la soluzione "standing dinner", cioè hanno tolto i tavoli e anche le sedie...in più l'atmosfera era più raccolta , più "friendly" ( parole dell'organizzatrice..). In pratica si trattava di riuscire a tagliare una lasagna tenendo il piatto bollente in mano e per giunta quasi al buio, che meraviglia.
Inoltre il catering era sponsorizzato da una nota casa di aperitivi e alcolici per cui trovare dell'acqua era quasi impossibile...dopo la terza supplica mi hanno portato una bottiglietta di minerale dal tappo polveroso che sarà stata imbottigliata anch'essa nel '77 , come il brevetto del dissipatore.
Ma il momento più memorabile in assoluto è stato quando l'Altissimo si è avvicinato al pianista ( la serata aveva anche un gradito accompagnamento musicale tipo balera) e prendendo il microfono ha steso tutti dicendo " effettivamente, dicono tutti che ho una voce un pò tipo Sinatra "  ...nel silenzio generale il pensiero di ogni dipendente è stato " no ti prego dimmi che non lo farà". Invece l'ha fatta.Un'interpretazione di My Way  che solo al pensiero mi torna la pelle d'oca. E pure il bis del finale!!
Meno male che non deve cantare per vivere.

8 commenti:

  1. e vi è toccato pure applaudire!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Infatti...meno male che mancava il Bravo Venditore se no ci toccava anche una delle sue interpretazioni..vuoi mettere un microfono vero invece della macchinetta del caffè dove usa esibirsi per la gioia delle nostre orecchie?

    RispondiElimina
  4. Sono stao alla ricerca e sviluppo per anni e avevo il colesterolo alto
    ma ti giuro che non l'ho mai detto a nessuno.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti invitavano lo stesso alle cene aziendali?? se sì, che scusa utilizzavi per fuggire il prima possibile? io ho un elenco di scuse niente male..per esempio, chi non ha un parente che arriva dal Sudafrica e atterra a Malpensa alle 23? eheheh...

      Elimina
  5. cos'è la sceneggiatura del Secondo Tragico Fantozzi?

    RispondiElimina
  6. ma peggio....! e non vi ho mai raccontato della contessa che abbiamo nel consiglio d'amministrazione, quella con l'anello con stemma nobiliare ...oppure di quando l'Altissimo ha esordito dicendo " anch'io quando ho cominciato ero uno zero come voi.."

    RispondiElimina