domenica 12 novembre 2017

Che bella vita

Allora ... grandi novità in azienda, ci è arrivato questo proclama in cui si annuncia una  completa revisione dei processi aziendali in funzione di una migliore efficienza lavorativa. In pratica cosa succede: tutti gli uffici che si trovano al primo piano saranno spostati al secondo piano, quelli del secondo finiranno al primo e quelli al piano terra si scambieranno le scrivanie da sinistra a destra.
Non fate quei sorrisini, se non capite il cambiamento epocale siete già tagliati fuori.
Ovviamente gli organigrammi sono stati già completamente rimescolati. Passiamo da una struttura verticale ormai obsoleta che neanche nell'esercito si usa più, ad una più moderna e aggressiva ( parole del Direttore Generale, l'Invisibile) struttura a doppia matrice sovrapposta con tratteggio diagonale ( lo so , sembra presa dal film Amici Miei..e pensate che l'hanno scritta veramente) . In pratica, i pochi che avevano una vaga idea di cosa facevano in azienda , adesso non ce l'hanno più.
Ma veniamo all'aspetto più drammatico della faccenda: abbiamo cercato in tutti nuovi organigrammi il nome del Bravo Venditore ma non l'abbiamo trovato. L'abbiamo cercato tra le Vendite, in Produzione, all'Ufficio tecnico, persino nello staff della Reception e tra gli Addetti ai Generatori Elettrici ( con la tremenda paura che gli avessero affidato un compito di quelli davvero seri e utili).
Niente.
Nessuna traccia.
Missing.
Eppure lui è lì che gira per i corridoi senza alcun turbamento. Abbiamo pensato che forse  non sapeva nemmeno prima cosa faceva esattamente, quindi il fatto di non avere nulla da fare adesso non gli cambia di una virgola la giornata. Peraltro, nessuno si accorgerà mai della sua assenza ( o presenza, a seconda dei punti di vista) non avendo mai dato, lui, alcun contributo sensato alla vita aziendale.
Quindi continuerà a prendere lo stipendio, facendo quello che ha fatto finora, cioè niente.
Che bella vita.

lunedì 23 ottobre 2017

Un paio di notizie..

Notizia numero 1: Oggi in azienda si è acceso l'impianto di riscaldamento. Dico "si è acceso" perchè pare che nessuno ne sia responsabile , o meglio , nessuno è in grado di spiegare come funzioni veramente e in base a quale principio si accenda e spenga in maniera, sembra , del tutto autonoma.
In pratica la temperatura è regolata da un sistema pensante, benchè non umano ( anche più pensante di alcuni colleghi) . Tu chiedi a quelli della manutenzione: "Scusate, potete regolare la temperatura? perchè in ufficio fa un po' caldo ( o un po' freddo )". E loro alzano le braccia,  ti guardano scuotendo la testa e dicono : " non si riesce, non è possibile".
Perchè?? gli chiedi.
Perchè è un sistema che si regola da solo in base alla temperatura esterna.
Ma che significa??? si regola come?? chi decide?? non c'è un termostato,una manopola, una valvola, una qualche accidenti di manovella che girando, schiacciando , abbassando o alzando mi modifichi la temperatura?? Siamo in ostaggio di un ente supremo che decide per noi, una sorta di divinità a forma di caldaia che decide se oggi devi stare al caldo o al freddo. Un pò come in 2001 Odissea nello Spazio, qui invece del computer che prende il comando di tutto abbiamo un scaldabagno gigante che fa il bello e il brutto tempo. Ormai la situazione è del tutto fuori controllo , per calmare gli animi hanno installato dei finti termostati negli uffici , solo per dare l'illusione che l'essere umano conti ancora qualcosa ma sono solo scatolette di plastica incollate al muro. L'ultimo responsabile della Manutenzione è laureato in Fisica dei Fluidi Termodinamici.
Appena arrivato l'abbiamo mandato sul tetto a guardare gli impianti.
Anche lui è sceso alzando le braccia e scuotendo la testa.

Notizia numero 2 : oggi il Bravo Venditore ci ha scritto una mail e abbiamo notato che vicino al suo  nome è apparsa una nuova qualifica. Adesso si firma " Category manager indirect"
Qualcuno ha idea di cosa sia??

domenica 1 ottobre 2017

Arte contemporanea

La scorsa settimana abbiamo festeggiato il compleanno dell'azienda , cent'anni dalla fondazione ( che se l'Ingegnere buon'anima avesse previsto l'arrivo dei personaggi attuali tipo il Bravo Venditore o l'Invisibile con l'assistente Divana forse quel giorno anzichè fondare un'azienda andava a pescare). Comunque in occasione dell'evento la Direzione ha istituito un premio in favore di un'opera d'arte, un concorso rivolto a giovani artisti con brillante futuro: il giudizio insindacabile di una Giuria d'eccellenza doveva poi decidere quale opera più di tutte rappresentasse lo spirito della Società.
La Giuria era così composta: il Direttore generale ( l'Invisibile) , la tizia che scrive i Comunicati Stampa ( come se la Stampa si fosse mai interessata di noi..in realtà scrive comunicazioni interne  sull'occupazione corretta dei parcheggi aziendali o sulle convenzioni col fiorista in fondo alla via), un ragazzino neo assunto con contratto di tre mesi  e una sedicente esperta d'arte .Ora  , da questo team cosa potevamo aspettarci? di sicuro una competenza fuori dal comune. Bene , infatti quando è stato tolto il telo che copriva l'opera tutti i presenti sono rimasti ammutoliti. Letteralmente senza parole. Anche il Bravo Venditore, notoriamente prodigo di commenti positivi per qualsiasi cosa arrivi dalla Direzione, è rimasto lì a bocca aperta come un luccio fuor d'acqua. L'opera, composta da argilla e minerali fusi, occupante circa un metro cubo , richiamava come primissima immagine il risultato finale del processo digestivo di un dinosauro ( visto il volume) . Imbarazzo negli occhi del presidente chiamato a complimentarsi con l'artista ( un tizio che si aggirava in sandali e casacca indiana per tutti i corridoi e che è stato visto mangiare in tutti e tre i turni di mensa- nello stesso giorno).
Io invece sono rimasta molto soddisfatta perchè penso che l'artista abbia veramente rappresentato la spirito dell'attuale momento senza mezzi termini. Bravo.

domenica 3 settembre 2017

C'è confusione...

Questa sembra inventata ma vi giuro che è vera... Proprio quando pensavo che finalmente il livello medio degli aspiranti nuovi volontari di canile fosse arrivato a livelli accettabili , senza psicopatici, gente che arriva lì perchè ce li mandano, fidanzati abbandonati , soggetti che si addormentano e cascano dalla sedia ecc.. , proprio quando iniziavo a nutrire  un ragionevole ottimismo nei confronti del genere umano ecco che arriva il colpo di grazia. Una che aveva seguito tutte le 4 serate del corso mi scrive questa domanda: " Scusate, non ricordo bene , la vaccinazione obbligatoria che DEVO fare è l'antitetanica o l'ANTIRABBICA?
Capisco che con questa cosa dell'obbligo dei vaccini, qualcuno si fa prendere la mano e se li fa tutti..ma l'antirabbica.. dopo aver fatto il corso!! non  si può sentire.. Volevo dirle : si esatto devi farle entrambe e chiedi al medico anche qualcosa per il cimurro, che non si sa mai.

domenica 27 agosto 2017

Cosa mi metto?

Oggi mi è arrivata una mail dalla nostra Direzione Aziendale, in previsione del rientro dei dipendenti dalle ferie (fa niente se io faccio vacanza a settembre, tanto nessuno si accorge veramente di chi c'è e di chi manca). L'oggetto della mail era "Codice di abbigliamento", il mittente non poteva che essere Divana, quella che si firma Personal Assistant perchè segretaria fa troppo anni 50.
Nell'editto emanato dalla Direzione si legge che tutti i dipendenti sono invitati a vestirsi in maniera adeguata all'ambiente di lavoro, cito testualmente  " per le donne, evitare abiti succinti e trasparenze eccessive; per gli uomini, evitare pantaloni corti e infradito: ricordate che la nostra Mission è anche quella di essere un'azienda elegante, non offendiamo i nostri Clienti con un abbigliamento improprio"
Ma  i nostri clienti sono offesi perchè evadiamo gli ordini in ritardo !! mica per qualche ginocchio scoperto ( benchè il Bravo Venditore in bermuda e calzini a righe sia una visione agghiacciante , se lo vede l'Emiro  del Kuwait cancella tutte le commesse da qui al 2030)
E poi , cara Divanuccia,che questa comunicazione arrivi da te  che giri abitualmente inguainata in una sorta di seconda pelle ( in inverno) o infilata in una tunica di garza (d'estate) mi sembra una follia dovuta al caldo eccessivo. Se era solo per coprire le ginocchia a ics del Bravo Venditore bastava regalargli un paio di pantaloni a nome  dell'Emiro, per fargli piacere era capace di tenerli addosso fino ad autunno inoltrato.

domenica 23 luglio 2017

Novità estive

Oh dunque un pò di aggiornamenti ..
l'altra sera ero in giro con Rocky , diluviava, temporale con tuoni e fulmini..incrociamo un cagnetto disperso che si piazza sotto l'ombrello e ci trotterella al fianco. Cerco di capire da quale cancello è uscito , mi sembra molto sicuro di sè e infatti gira l'angolo e si intrufola in un cancelletto aperto. Io sono un po indecisa sul da farsi, suono al citofono e intanto penso se poi quella legge per cui si può sparare a qualcuno che ti entra in casa dopo il tramonto sia passata o meno...Tra l'altro sono in  giro con un ombrello scassato sponsorizzato dalla scuola guida e un cappello da pioggia troppo grande che mi cade continuamente sugli occhi e mi nasconde mezza faccia.. Suono al citofono tre volte, intanto il botolo è entrato e si fa gli affari suoi in cortile. Spero davvero che sia il cane di casa altrimenti il proprietario prima mi spara e poi mi denuncia. Finalmente si affaccia un tizio alla finestra e il botolo inizia a saltare come una palla, adesso ho capito come fa ad uscire dal cancello, sfrutta i rimbalzi...non so se il tizio è il proprietario ma lo guarda con simpatia, quindi anche se non era lui secondo me era giusto che se lo tenesse...

dal fronte lavoro la novità più interessante riguarda il Bravo venditore che ci risulta sia stato minacciato dal vice ministro egiziano del petrolio per un ordine promesso a febbraio e che invece se andrà bene lo finiremo a Natale. Nonostante questa crisi internazionale da lui stesso creata, il Bravo Venditore non rivela il minimo imbarazzo e si preoccupa principalmente del proprio guardaroba  estivo , l'abbiamo visto aggirarsi per i corridoi con una nuova camicia aragosta che non sfigurerebbe in una balera a Riccione

infine l'assistente personale del Direttore Generale, Divana, ci ha appena informato che a settembre partono i nuovi corsi per i dipendenti: scrittura creativa, ginnastica posturale e fotografia con ritocco . Il Bravo venditore si lamenta perchè voleva il corso di ukulele avanzato , dovrà arrangiarsi da solo nel caso sopravviva alle minacce dell'egiziano.

domenica 11 giugno 2017

E anche questo l'abbiamo visto

 In queste giornate di temperature un pò sopra la media, niente di meglio di un bel film da gustarsi in casa visto che fuori non si respira. Come sempre coinvolgo il tripode nella scelta , è abbastanza facile capire se può piacergli: se dico il titolo e sbadiglia lo scarto subito, se muove la coda può andare. Ci accordiamo per questo film di fantascienza dalle premesse davvero interessanti, il titolo è "Sunshine". Allora, pensavo di aver raggiunto il colmo dell'assurdo con Interstellar ma qui siamo alle comiche. Provo  a riassumere, ma stavolta è difficile. Dunque nel 2057 il sole si sta spegnendo, un problemino da niente. Mettono insieme il solito equipaggio di eroi che devono , attenzione, arrivare vicino al sole e buttargli una bomba pazzesca che faccia ripartire tutto il processo di fissione / fusione insomma che ricominci a bruciare come ha sempre fatto da miliardi di anni . Come la chiamano questa nave secondo voi? la chiamano Icarus!!! ma io dico, te le vai a cercare allora. Ma chiamala Amianto, chiamala Ignifugo, chiamala come vuoi ma Icarus non si può sentire. Anche perchè l'anno prima un'altra nave aveva già tentato la missione scomparendo nello spazio , e come si chiamava? anche quella Icarus! ma è come battezzare Titanic tutta una flotta! Va beh, l'equipaggio non è superstizioso e sale sulla nave senza troppe storie. Ovviamente la missione è senza possibilità di ripetizione ( oltre che senza speranza di ritorno, a mio avviso) : infatti per fare questa megabomba potentissima mettono insieme tutto il materiale esplosivo e combustibile che c'è sulla Terra, carbone, uranio, tnt, pellet per stufe, carta straccia e solvente levasmalto che si sa è infiammabile. Dunque arrivano nei pressi di Mercurio e cosa succede? captano il segnale radio della prima nave. E vai che andiamo a vedere cosa le è successo. E lì capisci che vanno a cercarsi altri guai come se non ne avessero già di loro. Sulla prima nave trovano l'equipaggio seduto davanti a un finestrone , tutti pietrificati a causa della vicinanza a temperature di milioni di gradi, toh che novità ... mai sentito parlare di Pompei geni della Nasa? Non mi dilungo nei dettagli, vi dico solo due assurdità tra  le tante: 1) il capitano del vecchio equipaggio è sopravvissuto pur se ustionato nel 99% del corpo e adesso si crede Dio ( come dargli torto?) 2) per fuggire dalle nave , in tre con sole due tute spaziali funzionanti, il terzo ( vi prego non ridete) lo avvolgono tutto nella carta stagnola e gli dicono di reggersi forte .....ma vi giuro che la scena dovrebbe essere drammatica e invece io mi piegavo dal ridere, con questi tre che vengono eiettati da una nave all'altra passando nel vuoto cosmico e uno fatto su tutto nel Domopak. Il finale è quasi un di più ...comunque buttano tutto il carico  nel sole e a questo punto della trama gli sceneggiatori si sono accorti che mancava una bella distorsione spaziotempo, che fa sempre comodo per finire il film senza troppe lungaggini. E infatti, il giovane scienziato protagonista vede se stesso che guarda se stesso che guarda il sole. E sulla terra , tenetevi forte perchè la scena è cult, un pupazzo di neve finalmente inizia a sciogliersi. Bello eh?